Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2009

Read Full Post »

James Tissot (1836, Nantes - 1902, Chenecey-Buillon), “Marta”, 1886-1894, Acquerello (della serie “La Vita di nostro Signore Gesù Cristo”), 21.7 x 11.3 cm, Brooklyn Museum, New York

James Tissot (1836, Nantes - 1902, Chenecey-Buillon), “Marta”, 1886-1894, Acquerello (della serie “La Vita di nostro Signore Gesù Cristo”), 21.7 x 11.3 cm, Brooklyn Museum, New York

Read Full Post »

Franciszek Zmurko (1858-1859, Lviv- 1910, Warsaw), “Lazzaro dormiente”, 1877, Olio su tela, Collezione privata

Franciszek Zmurko (1858-1859, Lviv- 1910, Warsaw), “Lazzaro dormiente”, 1877, Olio su tela, Collezione privata

Read Full Post »

James Tissot (1836, Nantes - 1902, Chenecey-Buillon), “La guarigione del lebbroso di Cafarnào”, 1886-1894, Acquerello (della serie “La Vita di nostro Signore Gesù Cristo”), 13.3 x 9.8 cm, Brooklyn Museum, New York

James Tissot (1836, Nantes - 1902, Chenecey-Buillon), “Lazzaro”, 1886-1894, Acquerello (della serie “La Vita di nostro Signore Gesù Cristo”), 13.3 x 9.8 cm, Brooklyn Museum, New York

Read Full Post »

2 trailer di “The Greatest Story ever Told” (La più grande storia mai raccontata), di George Stevens, con Max von Sydow, Martin Landau, José Ferrer, Telly Savalas, Van Heflin, Charlton Heston, Dorothy McGuire, Sal Mineo, Carroll Baker, Sidney Poitier, USA 1965.

Read Full Post »

20Venuta la sera, si mise a mensa con i Dodici. 21Mentre mangiavano disse: “In verità io vi dico, uno di voi mi tradirà”. 22Ed essi, addolorati profondamente, incominciarono ciascuno a domandargli: “Sono forse io, Signore?”. 23Ed egli rispose: “Colui che ha intinto con me la mano nel piatto, quello mi tradirà. 24Il Figlio dell’uomo se ne va, come è scritto di lui, ma guai a colui dal quale il Figlio dell’uomo viene tradito; sarebbe meglio per quell’uomo se non fosse mai nato!”. 25Giuda, il traditore, disse: “Rabbì, sono forse io?”. Gli rispose: “Tu l’hai detto”.

26Ora, mentre essi mangiavano, Gesù prese il pane e, pronunziata la benedizione, lo spezzò e lo diede ai discepoli dicendo: “Prendete e mangiate; questo è il mio corpo”. 27Poi prese il calice e, dopo aver reso grazie, lo diede loro, dicendo: “Bevetene tutti, 28perché questo è il mio sangue dell’alleanza, versato per molti, in remissione dei peccati. 29Io vi dico che da ora non berrò più di questo frutto della vite fino al giorno in cui lo berrò nuovo con voi nel regno del Padre mio”.

Read Full Post »

17Venuta la sera, egli giunse con i Dodici. 18Ora, mentre erano a mensa e mangiavano, Gesù disse: “In verità vi dico, uno di voi, colui che mangia con me, mi tradirà”. 19Allora cominciarono a rattristarsi e a dirgli uno dopo l’altro: “Sono forse io?”. 20Ed egli disse loro: “Uno dei Dodici, colui che intinge con me nel piatto. 21Il Figlio dell’uomo se ne va, come sta scritto di lui, ma guai a quell’uomo dal quale il Figlio dell’uomo è tradito! Bene per quell’uomo se non fosse mai nato!”.

22Mentre mangiavano prese il pane e, pronunziata la benedizione, lo spezzò e lo diede loro, dicendo: “Prendete, questo è il mio corpo”. 23Poi prese il calice e rese grazie, lo diede loro e ne bevvero tutti. 24E disse: “Questo è il mio sangue, il sangue dell’alleanza versato per molti. 25In verità vi dico che io non berrò più del frutto della vite fino al giorno in cui lo berrò nuovo nel regno di Dio”.

Read Full Post »

Older Posts »